abbigliamento

Capi di abbigliamento per bambini - cosa deve sapere l'importatore

Ritratto di Ing. Renato Delaini
abbigliamento, cordoni, lacci, magliette, bimbo, bambino, felpe, bikini, sequestro, dogana, cappuccio, elastico

 
Gli importatori da extra UE di capi di abbigliamento per bambini devono accertarsi di rispettare alcuni requisiti di sicurezza, che vengono ormai controllati in modo intensivo dalle Autorità di controllo, in particolare dall’Agenzia delle Dogane.
 
I sequestri per articoli di questi tipo sono davvero frequenti, e in generale l’importatore non ha tutte le informazioni e non sa come comprare.
 

Etichetta abbigliamento importato: Made in Italy e proprio marchio

Ritratto di webmaster

Copiamo qui la classica domanda che ci viene posta sull'etichetta di prodotti tessili. 

Domanda
Ciao,
ti disturbo per attingere ancora una volta alle tue conoscenze. Due domande:
1.       Acquisto da terzi stranieri dei capi d’abbigliamento, cosa occorre fare perché si possa apporre la targhetta “made in Italy”?
2.       A prescindere dal “Made in Italy”, sul capo d’abbigliamento posso apporre il MIO marchio per poi rivenderlo?
Grazie infinite!

Risposta:

Menu principale